Programma 2017

Casteldelgiudice Buskers Festival

 

Festival internazionale di arte di strada

12 e 13 AGOSTO

 

Spettacoli gratuiti dalle 20.00 alle 24.00

Al Casteldelgiudice Buskers Festival, il primo festival internazionale e multiculturale del Molise, puoi immergerti in un mondo di meraviglie grazie ai variegati spettacoli di artisti di strada, musicisti, acrobati, giocolieri, performers provenienti da tutto il pianeta.

Vieni a Castel del Giudice a conoscerli!

Il Casteldelgiudice Buskers Festival è organizzato dal Comune di Castel del Giudice in collaborazione con l’associazione Chietinstrada

 

GLI ARTISTI

Pindarico – Circo improvviso

ITALIA

Una mongolfiera magica vola nella notte stellata di Castel del Giudice. Creature fantastiche compaiono nel buio, cavalcando in atmosfere sognanti. È Pindarico – Circo improvviso, l’artista che come un aviatore libero e visionario trasporta il pubblico in un mondo di fiabe ad occhi aperti. E se l’uomo sogna di volare, con Pindarico tutti possono salire sulla mongolfiera e liberarsi in aria tra musica, immagini e creature improbabili: un polpo viola e argentato, un coloratissimo uccello, una scimmietta e i suoi equilibrismi, un unicorno e tanti altri! L’impatto visivo di queste creature esplode in questo spettacolo con i trampoli e i personaggi, talvolta seri, talvolta buffi, ci fanno vivere un viaggio unico!

Quetzalcoatl Fuego

MESSICO

Scie di luce dipingono di fuoco l’atmosfera di Castel del Giudice, con uno spettacolo ricco di suspence e di emozione. I protagonisti sono i Quetzalcoatl Fuego, tre straordinari percussionisti messicani di origine Azteca, che portano in scena uno spettacolo in cui musica tribale ed acrobazie con il fuoco, si mescolano con il teatro e la danza, lasciando gli spettatori a bocca aperta. L’intenzione di esprimere, trasmettere e assimilare l’unione con il ritmo, il fuoco e la terra è contestuale all’introduzione di strumenti musicali e rituali della cultura Atzeca messicana. Stupore e meraviglia tutti da vivere.

Peppe Millanta & Balkan Bistrò

ITALIA

Un vento impetuoso di musica balcanica avvolge tutti gli spettatori del Casteldelgiudice Buskers Festival, con la carismatica Peppe Millanta & Balkan Bistrò. Il gruppo è formato da 8 artisti abruzzesi accumunati dalla passione per la musica dell’Est Europa e dalla voglia di creare un sound atipico ed esclusivo, ispirato ai musicisti Goran Bregovic, Emir Kusturica, Fanfare Ciocarlia e Opa Cupa, ma attingendo dalla world music con incursioni nella musica nostrana. La Peppe Millanta & Balkan Bistrò ha aperto concerti di gruppi del calibro della Bandabardò, Tonino Carotone e Meganoidi, collaborato con tanti artisti di livello nazionale e partecipato a numerosi festival ed eventi di rilievo in giro per lo Stivale. Il divertimento è assicurato!

 

Mr Dyvinetz e la rue cyr

CILE

One man band degli equilibrismi, dal Cile Mr Dyvinetz porta a Castel del Giudice la sua ruota speciale, la rue Cyr, inventata nel 2003 a Montreal e che solo pochi artisti nel mondo sono capaci di usare. Mr Dyvinetz gira nello spazio a 360°, eseguendo contemporaneamente figure acrobatiche sorprendenti. La performance è un misto di processi tecnici, di fusione tra l’artista e l’estensione del suo corpo, che prende vita nella ruota, e con essa si muove e gira nello scenario. Uno show davvero unico!

Mistral

CILE

Attira sicuramente la curiosità di tutto il pubblico del Casteldelgiudice Buskers Festival, l’artista cileno Mistral, che si esibisce con un palo cinese di 5 metri sul quale è in grado di fare qualsiasi acrobazia, anche una verticale. Gli spettatori diventano protagonisti dello spettacolo, mentre musiche swing vibrano nell’aria e l’adrenalina si fa palpabile. Con una sorprendente combinazione di acrobatica a terra e sul palo cinese, manipolazione di oggetti, ballo, magia e davvero tanto carisma, Mistral ci accompagna alla riscoperta delle sue radici in un racconto dove comicità ed estro tecnico sono la voce di una narrazione sorprendente.

Duo Tobarich

SPAGNA, CILE

Un duo artistico straordinario, il Duo Tobarich, specializzato nella complessa disciplina acrobatica del “body to body”, dove forza, equilibrio, estetica, concentrazione si riuniscono per dare vita a figure di eccezionale impatto visivo. Nati e cresciuti artisticamente in Cile, dove hanno fatto parte della squadra nazionale di ginnastica artistica, hanno presto valicato i confini per esportare la loro arte in tutto il Sud America, guadagnandosi, oltre l’amore del pubblico, collaborazioni prestigiosissime come quella con il Cirque du Soleil. Proprio con questa eccezionale compagnia hanno trionfalmente iniziato a calcare le scene europee, dove hanno affascinato e conquistato il pubblico con performance tecnicamente ineccepibili e un’espressività artistica densa d’emozione. Pronti a vivere uno spettacolo strepitoso al Casteldelgiudice Buskers Festival?

Michele Roscica

ITALIA

Riesce a suonare circa 10 strumenti contemporaneamente, offrendo al pubblico di Castel del Giudice una musica speciale ed un racconto vivido e sempre nuovo di una Napoli che ogni volta ha da dire qualcosa di diverso. Michele Roscica è l’uomo-orchestra, espressione, con i suoi aneddoti e le sue canzoni,  di una cultura e di una tradizione che con l’andar del tempo va scomparendo. L’effetto è chiaro: Michele si ferma nei cuori delle persone per le melodie stampate nella memoria di ognuno, ma anche per essere l’uomo che porta l’energia di altri tempi, che trasmette una tradizione ancora capace di scaldare il cuore e far gioire i pensieri.

Gianluca Gerlando Gentiluomo

ITALIA

Maestro dell’acrobatica aerea, del circo-teatro e della giocoleria. Gianluca Gerlando Gentiluomo è pronto a stupire il pubblico del Casteldelgiudice Buskers Festival con le sue corde, grazie alle quali dà vita ad equilibrismi ed abilità sorprendenti. Acrobazie e annodamenti, discese e risalite  in un susseguirsi di forti emozioni e malinconici sospiri animano lo spettacolo, in cui un uomo e la sua valigetta, in un gioco fatto di consapevolezza ed illusione, raccontano il profondo amore-odio verso ruoli pre-impostati e destini già scritti. Legato alle corde della quotidianità, nella valigetta l’artista cela il segreto per ritornare agli istinti primitivi e volare con il corpo e il cuore.